escursioni montagna

Passeggiate in montagna, consigli alimentazione. Le barrette energetiche

La bella stagione è in arrivo e per gli amanti delle vacanze in montagna si preparano i giorni delle lunghe escursioni e delle passeggiate ad alta quota. Quello che è importante sapere è che sia che si decida di partire per un’escursione di qualche giorno, sia che scelga di fare una semplice passeggiata di alcune ore, la cura dell’alimentazione ad alta quota è di importanza fondamentale per affrontare la fatica con il giusto apporto energetico ed avere una piena efficienza fisica.  

La giusta alimentazione in alta quota

Innanzitutto, non appesantirsi: né con i pasti al sacco portati nello zaino né con i pasti presso i punti di ristoro durante le escursioni. Quindi meglio portare con sé snack leggeri e veloci che ci diano la giusta carica energetica per affrontare i percorsi ma lascino spazio alla facilità di portate avanti l’escursione e quando poi si è arrivati a meta, alpeggio o rifugio che sia, evitare di mangiare troppo per non essere appesantiti con la conseguente sensazione di non riuscire a camminare e ad avere il fiatone.
Per gli snack è bene scegliere barrette energetiche a base di frutta secca e cioccolato che forniscono la giusta quantità si zuccheri, fondamentali per assicurare l’energia che serve, sali minerali fondamentali per supportare lo sforzo dei muscoli come il  magnesio, fibre e vitamine. Noi per la nostra ultima camminato abbiano scelto le barrette Choco Nutty  e le Red Fruit  della linea Somerset Nutty bars. Le CHOCO contengono il 60% di  noci intere con mandorle, arachidi  e pistacchi e hanno una deliziosa base di cioccolato fondente, mentre le Red Fruit sono ricche di cranberry,  fiocchi di cocco, mandorle e con la base allo yogurt.

Digeribili, energetici: alimenti per escursioni in montagna

A pranzo bisogna stare attenti ad evitare cibi elaborati, preferendo verdure, minestroni, piatti di pasta semplice senza troppi condimenti. In linea generale un’escursione in montagna fa consumare un numero elevato di calorie. Per questo, per affrontare qualsiasi camminata occorre avere un’alimentazione corretta e bilanciata. Fate quindi attenzione alla scelta degli alimenti che devono essere digeribili, energetici quanto basta e protettivi verso le sostanze tossiche che produce il nostro organismo durante l’attività fisica e metabolica, quindi scegliamo sempre cibi ricchi di antiossidanti. 
Una seconda, ma non meno importante regola è quella di curare bene la propria idratazione, sempre e soprattutto se si va in alta quota ed al freddo dove ci si disidrata prima. I liquidi che è necessario assumere si possono bere sotto forma di acqua, the, infusi di frutta, succhi di frutta allungati con acqua, ma la cosa importate è partire già ben idratati e bere molto e regolarmente anche durante il percorso circa ogni 20/30 minuti senza aspettare la sensazione di seta, quando poi in realtà è più lento integrare i liquidi persi.
A fine giornata invece per recuperare le energie perse durante il cammino, i muscoli avranno bisogno di una buona quantità di proteine: fai spazio a carne, pesce, uova, formaggi, latte e legumi, anche se meno importanti per la resa energetica, possono assicurare un fondamentale apporto di aminoacidi utili per la costruzione delle cellule e il loro ricambio.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su